martedì 22 settembre 2015

Il ricordo di zio Giancarlo

Carissimi,

penso siate tutti d'accordo che la riunione di famiglia appena conclusa per commemorare Guido che ci ha lasciati prematuramente dieci anni fa è stata bellissima.  Dobbiamo ringraziare Valeria per averla organizzata con grande impegno, l'ha fatto per ricordare Guido nel migliore dei modi, e dobbiamo ringraziare chi ha collaborato con lei per la riuscita della manifestazione, come Marcella, Mariella, Annamaria. 

Eravamo in diciannove a casa di Valeria e tutti abbiamo pensato a Guido, al suo calvario portato fino alla fine con grande dignità, cercando in tutti i modi di non pesare su chi gli stava vicino, e anzi di continuare a collaborare per il buon andamento della vita famigliare, Le sue incredibili opere migliorative della casa, eseguite mentre curava la sua spietata malattia, sono ancora lì a dimostrarlo. 

Nonostante l'implacabile peggioramento della sua salute, Guido manteneva lo spirito che l'aveva sempre contraddistinto, la sua intelligenza, la sua voglia di vivere, senza mai lasciarsi andare, senza mai cedere alla  depressione: un grande esempio per noi che dobbiamo convivere con i crescenti acciacchi e malanni della vecchiaia che avanza inesorabilmente.

La riunione è stata un'occasione, purtroppo sempre più rara, per rivederci tutti insieme e per fare la conoscenza di Paolo Uliana, il simpatico marito di Eva, che è così entrato a far parte della nostra famiglia. Speriamo di non lasciar passare troppo tempo prima di una successiva riunione.
 

Un abbraccio a tutti.

Giancarlo

2 commenti:

stefania ha detto...

è stata una bella occasione! grazie a chi è potuto venire, grazie a chi ci ha pensato e grazie a zio Giancarlo per queste parole che fanno bene al cuore...
una prossima volta organizzeremo un rendez-vous con tutta una discendenza che purtroppo mancava questa volta :)

Francesco Bonsante ha detto...

Mi e' dispiaciuto molto non esserci. Purtroppo non riuscivamo proprio a venire, ma vi ho seguito da lontano. Spero ci sia presto una nuova occasione per rivedersi e per conoscere Paolo. Grazie zio Giancarlo per queste belle parole.